Draga di Moschiena cultura e gastronomia

Molti capitani storici e marinai provengono da queste parti e i visitatori possono convincersi in ciò osservando i numerosi dipinti votivi i quali si trovano in alcune chiese di Bersezio e Moschiena.

Al fondo del canyon di Draga di Moschiena si trova la chiesa di San Pietro situata nell’omonimo villaggio. Nella chiesa è possibile vedere l’acquasantiera del 1573 con l’iscrizione in glagolitico. Questo non è però l’unico posto dove troviamo l’alfabeto glagolitico, le iscrizioni in glagolitico sono anche visibili su molti edifici di Moschiena e Bersezio.

A soli 2 km da Bersezio, nel paesino Zagore, lo scultore Ljubo de Karina ha aperto una galleria-studio dove i visitatori possono vedere alcune delle sue sculture. Una gran parte dei suoi lavori oltre ad essere presenti in luoghi pubblici di Croazia si trovano anche all’estero (Germania, Italia, Slovenia, Giappone).

La specialità gastronomica di questa regione che si deve provare è lo scampo del Quarnero. Questo cibo puà trovarsi sui menu di quasi tutti i ristoranti di pesce nella regione, e nella maggior parte dei casi vengono offerti freschi. Vari sono i modi di preparazione, ma qualsiasi modo scegliete non rimarrete delusi, anzi ne vorrete provare tutti. Quasi tutti i cibi vengono preparati sull’olio di oliva estremamente sano.

Nei giorni di primavera consigliamo gli asparagi selvatici preparati in maniere diverse, mentre nel periodo autunnale vi aspettano dolci di castagno o marroni, chiamati così dalla popolazione locale.

Draga di Moschiena Ente Turistico

Il numero della popolazione locale del comune di Draga di Moschiena è di circa 1500 abitanti, mentre durante la stagione la capienza eccede il numero di 2500 ospiti. Gli ospiti possono trovare l’alloggio presso affittuari privati, alberghi e case per vacanza. Con case per vacanza nella maggior parte dei casi si pensa agli antiquariati in pietra ristrutturati situati sulle pianure. Inoltre, subito accanto al mare è possibile trovare l’alloggio in una delle ville lussuose. È importante ricordare l’antica Villa Istra che risale agli inizi del secolo XX. Ristrutturata pochi anni fa ed è a soli 10 minuti a piedi dal centro di Draga di Moschiena. L’ampia terrazza della villa offre una vista impressionante della città di Fiume, isole Veglia e Cherso, e l’intero Golfo del Quarnero. Gli amanti del campeggio in natura saranno entusiasmati dal fatto che solo 150 m dal centro di Draga di Moschiena si trova l’Autocampeggio Draga e diversi campeggi più piccoli.

La sede dell’ente si trova vicino alla fermata dell’autobus a Draga di Moschiena dove è possibile ottenere tutte le informazioni necessarie relative al vostro soggiorno. Nel centro si trova l’Agenzia turistica Annalinea, e all’incrocio il Centro informazioni dove è possibile porre le eventuali domande.

Draga di Moschiena Vacanze

Molte persone alla menzione di Draga di Moschiena subito visualizzano nella mente una lunga spiaggia di ghiaia che si estende attraverso il centro. Tale spiaggia, tra l’altro il simbolo della città, si chiama Sipar ed è considerata una delle più grandi e più belle spiagge della Riviera di Abbazia. Se andiamo a fare una passeggiata lungomare verso sud troveremo una serie di affascinanti ville antiche alcune delle quali sono vecchie più di 100 anni. È possibile anche vedere il monumento eretto per l’esercito partigiano che nel 1945 liberò la Draga di Moschiena e continuò con la liberazione della costa croata. Siamo giunti fino alla spiaggia di San Giovanni dopo la quale si trova la spiaggia per i nudisti FKK Senjavac.

Da Draga di Moschiena fino a Bersezio ci sono 2 spiagge, Jelenšćica e Uboka, e subito accanto a Bersezio in una cala protetta da scogliere rocciose si trova un vero gioiello, la spiaggia di ghiaia Klančec. La costa di Bersezio è piena di piccole cale sabbiose ed appartate purtroppo raggiungibili soltanto con la barca.

Appassionati di storia e avventurieri non devono tralasciare il percorso storico Trebišće. Il percorso è lungo circa 15 km e storicamente la parte più interessante è il territorio tra i villaggi di Trebišća e Perun per i quali i ricercatori ritengono siano stati abitati dai primi immigrati slaveni sul Quarnero. Qui i visitatori possono conoscere la storia degli Slavi antichi, i loro costumi e le loro credenze.

Gli amanti dello sport e della natura potranno godere della famosa gara Monte Maggiore Trail che si tiene ogni anno e fa parte della serie Quarnero Trail. Si tratta di un concorso trail running ma anche di un viaggio attraverso le distese del parco naturale protetto del Monte Maggiore, con una splendida vista sul Golfo di Quarnero e le isole, ma anche sulla parte continentale dell’Istria.

Se andiamo a fare una passeggiata lungomare verso sud troveremo una serie di affascinanti ville antiche alcune delle quali sono vecchie più di 100 anni. È da sottolineare la presenza di Villa Istra che trasuda lo stile del Mediterraneo antico.

Draga di Moschiena

Mošćenička Draga, ovvero Draga di Moschiena, è un piccolo paese di pescatori situato nella Regione litoraneo-montana. Si trova a soli 15 km da Abbazia e fino ai giorni nostri si è sviluppato in una popolare destinazione turistica. È stato emerso nel XIX secolo ai piedi della collina dove ora si trova il castello medievale Mošćenice ovvero Moschiena, grazie al quale il paesino ha ricevuto il suo nome. Gli abitanti di Mošćenice e dei villaggi circostanti si sono trasferiti più vicino al mare per occuparsi di pesca e in questo modo è stato creato un piccolo porto peschereccio. Draga di Moschiena ha lo status di comune ed è costituita da 14 insedimanti tra i quali le destinazioni turistiche più attraenti sono le città medievali di Bersezio e già menzionata Moschiena conservate con una serie di passaggi, stradine e alte mura grazie alle quali il visitatore può tornare, almeno con la mente, nel passato lontano.

A Bersezio i visitatori possono vedere un vecchio frantoio, una grande quantità di case risalenti al secolo XVII, come anche molte chiese tra le quali la chiesa parrocchiale di San Giorgio, la chiesa di Santa Croce, la chiesa di Santa Maddalena, la Chiesa di San Stefano situata al cimitero e tante altre. Le mura, le fortezze e il campanile della chiesa risalgono a un’età ancora più lontana ovvero quella del medioevo. Bersezio è il luogo di nascita di Eugen Kumičić, famoso scrittore e politico croato, il cui busto si trova alle porte del centro storico della città, e la sua casa natale è stata trasformata in una galleria e libreria aperta per la visita.

Dalle mura di Moschiena si ha una vista spettacolare all’intero golfo di Quarnero e alle isole di Veglia e Cherso, e la sola città emana un passato lontano visibile anche da numerosi siti archeologici presenti nel territorio. Esiste solo una entrata nella città ovvero attraverso la porta, mentre il resto della città è circondato da una pendenza ripida. Per avere un’idea più chiara di come ha vissuto l’abitante preistorico, assieme al frantoio vale la pena di visitare anche la collezione etnografica che si trova subito all’ingresso della città. Nella piazza principale si deve visitare la chiesa parrocchiale di S. Andrea Apostolo con un massiccio campanile del XIII secolo.

L’area del comune di Draga di Moschiena comprende 7 spiagge di ghiaia che sono tra le più belle spiagge della Croazia, e il territorio del comune è in gran parte avvolto dalla zona collinare del Parco Naturale del Monte Maggiore. In questo modo gli amanti della natura mentre respirano l’aria pulita ed incontaminata possono godersi il mare, le passeggiate, e l’alpinismo.